introduzione al

curanderismo

Il Curanderismo (o Curanderìa) é un approccio olistico al benessere che veniva utilizzato nelle Americhe pre-colombiane e tutt'ora praticato. Infatti viene chiamato anche “Medicina Tradizionale Messicana” o “Medicina da Campo”, o ancora “Medicina popolare tradizionale”. La parola curanderismo viene dal termine spagnolo "curandero" (o curandera) che indica il guaritore popolare dai tratti fortemente sciamanici, ovvero la cui cultura riposi sulle Cosmovisioni indigene.

Curanderismo è un sistema sincretico, e i trattamenti possono variare in base al background religioso, etnico o addirittura tribale del praticante. Affonda le proprie radici nel Huehuepatli ("grande medicina" in nahuatl – lingua Mexica) ma si è arricchito della medicina tradizionale mediterranea portata dagli spagnoli e della medicina tradizionale africana importata con il triste mercato degli schiavi.

 

In alcuni casi, i curanderos meso e sudamericani sono definiti “uomini di conoscenza” o “uomini di medicina” qualora siano stati addestrati secondo le tradizioni indigene. Ogni operatore ha una pratica distintiva che è spesso stata appresa all’interno di un contesto famigliare, comunitario o tribale.

 

Esistono essenzialmente due modi in cui i curanderos possono diventare tali: il primo è per trasmissione diretta da esperto ad apprendista; il secondo per apprendimento attraverso il sogno o la rivelazione sovrannaturale. Le due vie possono escludersi oppure essere complementari.

 

Nell'antichità messicana esistevano diversi tipi di ticitl (medico azteco), ognuno dei quali era specializzato in un'attività specifica. Per esempio, i texoxotla praticavano una forma di chirurgia, i tetatonalmacani, dalle caratteristiche più sciamaniche, riportavano indietro dal Mictlan (l’inframondo) un’anima perduta.

Questa differenziazione è presente ancora oggi. Esistono ad esempio gli hueseros, che curano attraverso l'utilizzo di erbe, impacchi e bagni di vapore le ossa e i muscoli, le parteras, levatrici popolari, o gli yerberos, che invece si occupano di erbe.

Il Curanderismo ha una funzione educativa in quanto insegna a prendersi cura del proprio corpo tramite erbe e dieta a seconda del periodo dell’anno in cui ci si trova. Ha una funzione propriamente medica nei luoghi in cui l’accesso alla sanità è troppo costoso (come negli Stati Uniti, dove il Curanderismo è diffuso soprattutto in Texas e California). Infine agisce su tutta quella sfera di disturbi che l’antropologia ha classificato come malattie culturali (folk illness), ovvero l’esperienza di sintomi che non sono identificabili con le categorie biomediche della malattia, spesso ritenute opera di stati emotivi, forze soprannaturali o fattori impersonali.

Nel caso del Curanderismo di stampo latinoamericano, tra le folk illness rientrano alcune forme più “sciamaniche”, ereditate dalla cultura nativa, come ad esempio la perdita dell’anima in seguito ad alcuni eventi traumatici (susto), lo spavento (espanto)… o varie forme di magia nera involontaria (mal de ojo) o volontaria (mal supuesto) eredità invece della cultura popolare europea.

 

Segue: i quattro pilastri del Curanderismo

Per quanto possa sembrare superfluo, ci teniamo a specificarlo. Vi ricordiamo che le informazioni qui ritrovate sono di natura generale e a scopo puramente divulgativo. Quindi non vogliono (e non possono!) sostituire in alcun caso il consiglio di un medico, o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari (odontoiatri, infermieri, psicologi, farmacisti, veterinari, fisioterapisti, etc.)

Quando in questo sito viene utilizzato il termine "medicina tradizionale" lo si fa in riferimento a una categoria antropologica ben definita. 

  • Instagram Social Icon
  • b-facebook

© 2023 by Natural Remedies. Proudly created with Wix.com

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now