• Diego Nicola Dentico

Wayeb - il Sogno del Tempo

Aggiornato il: mar 26



Ciò che nei miti si presenta inverosimile, è proprio quel che ci apre la via alla verità. Infatti, quanto più paradossale e straordinario è l'enigma, tanto più pare ammonirci a non affidarci alla nuda parola, ma ad affaticarci intorno alla verità riposta.

- Imperatore Giuliano, detto l'Apostata

Molte volte si parla di “calendario maya” riferendosi al solo Tzolkin. I Maya però elaborarono decine di calendari basati diversi computi: il ciclo di Sirio, per dirne uno, di Venere, del Sole…

Uno di questi calendari, tra i più importanti, è sicuramente il calendario “Haab”, il calendario “amaca” che segue il ciclo solare e del mais.

Il calendario Haab è composto da 18 mesi di 20 giorni ciascuno (18x20=360) a cui si aggiunge un mese di 5 giorni chiamato Wayeb. Ognuno di questi mesi è marcato da feste agricole connesse al ciclo del mais e a cerimonie per onorare determinate figure all’interno della comunità, come ad esempio i medici.

È interessante notare, anche in questo caso, un parallelismo tra la cultura maya e l’antica cultura egizia che considerava un calendario solare di 360 giorni più 5 giorni epagomeni, giorni fuori dal tempo, durante i quali – nel mito – nacquero gli déi Osiride, Iside, Horus il Vecchio, Seth e Neftis. Mentre i giorni epagomeni egizi cadevano a fine agosto, i 5 giorni del Wayeb cadono, in base all’etnia maya di riferimento, tra la fine di febbraio e l’inizio di marzo.

Il Wayeb è un mese di ritiro, di meditazione e di riposo. Narra la leggenda che in questi 5 giorni i Creatori e Formatori, il Gran Ahau, decidano le sorti dell’anno successivo e che sia per questo motivo che in questi giorni è necessario “rendersi degni” di fronte al regno spirituale attraverso la preghiera e la meditazione.

In realtà, questa visione del Wayeb è palesemente stata deformata dalla mentalità cristiana (non a caso ricorda la quaresima). Dal punto di vista di una spiritualità basata sulla contemplazione del tempo è normale trovare un momento di ritiro e di riflessione sulla propria vita, per aprire porte percettive su nuove possibilità. Energeticamente, quindi da un punto di vista simbolico, possiamo dire che i semi piantati prima del Wayeb fioriranno nel nuovo tun (anno), quindi il Wayeb è uno spazio importante per poter prendere consapevolezza di sé stessi e diventare giardinieri del proprio giardino interiore, accudire le piante che necessitano di essere accudite, estirpare le erbacce, fare pulizia e stabilire la direzione della propria crescita.

L’etimologia della parola Wayeb è dubbia: “way” in Maya Yukateko è la radice del verbo “sognare”, mentre -eb è il suffisso del plurale. Quindi indica il momento dei “sogni” (del tempo). In Maya Quiché però, “wa” significa cibo, mentre Eb è il nahual dell’apertura del cammino, quindi il Wayeb è il momento in cui si accumula energia per affrontare il nuovo cammino.

Le abuelas e gli abuelos della tradizione maya invitano a custodire e onorare il Wayeb attraverso:

  1. l’astinenza dal giudizio su sé stessi e sugli altri, astinenza dai cattivi pensieri, dalle cattive parole e dalle azioni malvagie. È un buon momento per ripulirsi dalle dipendenze: siano esse droghe, tabacco, o, perché no? Internet. In alcuni casi viene consigliata anche l’astinenza sessuale. Se da un lato anche questo può apparire come un retaggio cattolico, è vero che l’astinenza sessuale fornisce molta energia per l’Arte del Sogno.

  2. Il Wayeb è un buon momento da dedicare alla limpia, sia personale che ambientale, sia energetica che materiale, attraverso la fumigazione con le piante sacre e i baños de florecimiento.

  3. Onorare lo Zipanik’, ovvero aiutare con generosità i più bisognosi e scambiarsi dei doni.

  4. Osservare e ricapitolare il proprio anno passato, porre frecce d’intento nel fuoco del nuovo anno.

In alcuni lignaggi il Wayeb è fisso e cade tra il 14 e il 19 di febbraio. Per altri, invece, è mobile e cambia sulla base dell'anno.

Per approfondire questo tema, vi invito a visitare questo altro articolo.


#Calendario #Haab #Wayeb #dèi #epagomeni #Maya

109 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti