• Diego Nicola Dentico

Onda di Hun Kej



Il 21 aprile entriamo nell'onda di hun Kej.

Nei giorni Kej avvengono le iniziazioni, ed è un buon momento per chiedere protezione -soprattutto delle gravidanze - forza e guarigione. La parola quicheana “kej” indica non solo i cervidi, ma tutti gli ungulati a quattro zampe, incluse mucche, stambecchi etc...

Il cervo è la forza della selvatichezza e delle foreste, la sua parola chiave è "equilibrio". Ci parla dell'equilibrio ecologico e dell'integrazione dei messaggi delle quattro direzioni.

I prossimi 13 giorni sono ottimi per domandarsi: "In che posizione mi trovo rispetto alla Santa Tierra che mi ospita? Dove mi trovo all'interno della mia vita?" per esplorare tutte le infinite risposte che possono emergere.


Nel calendario Tonalamatl mexica, il glifo Kej compare come Mazatl. La parola “mazatl” si traduce letteralmente come “cervo” e conserva il medesimo significato.

21 aprile: 1 Kej – Manik, l’origine dell’equilibrio.

22 aprile: 2 Q’anil – Lamat, energia che si sacrifica per generare abbondanza.

23 aprile: 3 Toj – Muluc, apprendere l’insegnamento dal servizio.

24 aprile: 4 Tz’i – Oc, dare ordine alla percezione attraverso la parola retta.

25 aprile: 5 B’atz – Chuen, il sostegno della creatività.

26 aprile: 6 E – Eb, l’ispirazione guida il cammino.

27 aprile: 7 Aj – Ben, il potere del rinnovamento.

28 aprile: 8 Ix – Ix, l’abbondanza della Madre Terra.

29 aprile: 9 Tz’ikin – Men, il maestro della visione.

30 aprile: 10 Ajmaq – Kib, la purezza che trasforma l’errore.

1 maggio: 11 Noj – Caban, l’autorità della saggezza.

2 maggio: 12 Tijax – Etznab, l’elevazione della medicina.

3 maggio: 13 Kawoq – energia della collettività.

#Maya #Cholquij #Tzolkin #Trecena #Hun #Kej #Kiej #Manik

20 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti