• Diego Nicola Dentico

Onda di Hun Q'anil



“Dove andrò a prendere il mais per riempire la rete, come mi è stato ordinato?” si domando [Ixquic]. Subito di mise a invocare gli spiriti guardiani del potere, affinché la aiutassero: vieni, sollevati! Ixtoj, signora generosa, Ixq’anil, signora della maturità, Ixcacaw, signora del cacao, Ixput’ziyà, signora del mais. Tu che sei guardiana del cibo di Hunchuen e Hunb’atz’!”

(Popol vuh)

Q’anil è il nahual dell'abbondanza e della maturazione. Q’anil infatti si può tradurre in maniera molto creativa come “giallitudine del maiz”. Il glifo di questo nahual rappresenta Venere e possiamo dire che Q’anil sia nella sua struttura un eroe civilizzatore, un conquistare, un’energia che porta espansione. Il Chilam Balam, probabilmente influenzato dal Tonalamatl, associa a Q’anil il coniglio e gli organi di riproduzione.

La trecena che inizia con Q’anil è dedicata ai temi dell'abbondanza, della famiglia e del territorio.

I giorni Q’anil sono ottimi per ringraziare Madre Natura di tutta la bellezza e l'abbondanza, sono buoni giorni per chiedere ricchezza e guarire problemi di fertilità. I giorni 8 Q’anil, nello specifico, sono giorni di benedizione per la semina, il raccolto o l'inizio di nuove cose.


Nel Tonalamatl, Q’anil compare con il nome di Tochtli (coniglio). Le divinità che tutelano e sorreggono questo periodo di tempo sono Xiuhtecuhtli (il “coltello di pietra turchese”), più noto con il nome di Huehueteotl energia del fuoco e condensazione di tutti gli antenati, e Xipe Totec, il signore del rinnovamento primaverile, dell’alba e del distacco della pelle.

28 novembre 2018: 1 Q’anil, l’origine della maturità.

29 novembre 2018: 2 Toj, sacrificio che genera gratitudine.

30 novembre 2018: 3 Tz’i, esatta riproduzione dei messaggi originari.

1 dicembre 2018: 4 B’atz’, ordine che permette la manifestazione della tradizione.

2 dicembre 2018: 5 E’, sostegno del cammino.

3 dicembre 2018: 6 Aj, ispirazione e rinnovamento.

4 dicembre 2018: 7 Ix, il potere.

5 dicembre 2018: 8 Tz’ikin, il beneficio comunitario.

6 dicembre 2018: 9 Ajmaq, la maestria dell’arte di correggere gli errori.

7 dicembre 2018: 10 Noj, le trasformazioni della Terra.

8 dicembre 2018: 11 Tijax, l’autorità nel campo della guarigione e dell’equilibrio.

9 dicembre 2018: 12 Kawoq’, elevazione comunitaria.

10 dicembre 2018: 13 Ajpu, integrazione dell’Arte del guerriero fiorito.

#Maya #Tzolkin #Cholquij #Trecena #Hun #Qanil #Lamat #Tochtli

18 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti