• Diego Nicola Dentico

Onda di Hun Imox



Non si manifestava il volto della Terra. C’era solo il quieto mare ed il Cielo in tutta la sua estensione.

(Popol Vuh)

Il glifo di Imox raffigura un giglio acquatico. Imox è l'antica Madre Acqua, la meravigliosa memoria della Coscienza che può essere ancestrale (nahual del coccodrillo) o gioiosa (nahual del delfino). A Imox sono associati il ventre e il sangue.

I giorni Imox sono buoni momenti per fare offerte alla madre acqua, alla madre terra, ringraziare per le piante medicinali e per sviluppare l'intuizione più profonda. Sono giorni di meditazione e preghiera, ottimi per chiedere la guarigione dalla malattia mentale e per includersi nel flusso della vita.


Nel Tonalamatl, Imox compare come Cipactli e rappresenta, anche in questo caso, l’origine della vita dalle acque ancestrali. Narra un mito che Cipactli fosse un drago primordiale che staccò con un morso un piede di Tezcatlipoca. Suo fratello gemello Quetzalcoatl lo sostituì con il celebre specchio fumante permettendo così a Tezcatlipoca di camminare con un piede in “questo mondo” e con l’altro nel “mondo della magia”. I due gemelli sconfissero il drago e tagliandolo in due pezzi crearono il cielo e la terra.

Le divinità associate alla trecena di Cipactli sono Tonacatecuhtli e Tonacacihuatl, Nostro Signore e Nostra Signora del sostentamento. I due dèi associati al cibo e alla fertilità sono considerati a volte come ipostasi di Ometecuhtli e Ometecihuatl.

Imox rappresenta l’originalità intrinseca in ogni forma della Creazione. La trecena è quindi dedicata anche allo spezzare a barriera della quotidiana attraverso l’uso della “follia controllata”, ovvero atti completamente avulsi dal contesto che creano una fessura in tutto ciò che è routine, meccanicità e automatismo.

11 dicembre 2018: 1 Imox, l’immagine primordiale della Creazione.

12 dicembre 2018: 2 Iq, l’Uno si frantuma nella vibrazione molteplice, nasce lo specchio in cui si riflette la chiara Coscienza.

13 dicembre 2018: 3 Aq’ab’al’, il volere degli déi si manifesta nel Sogno.

14 dicembre 2018: 4 K’at, è organizzata la nascita di tutti gli esseri.

15 dicembre 2018: 5 Kan, è sostenuto il flusso della saggezza dall’invisibile al visibile.

16 dicembre 2018: 6 Kame, la trasformazione è ispirazione costante.

17 dicembre 2018: 7 Keej, il Cervo consegna il potere dell’equilibrio attraverso la disciplina.

18 dicembre 2018: 8 Q’anil, energia che fa beneficio a tutta la Creazione e che permette la moltiplicazione delle forme.

19 dicembre 2018: 9 Toj, energia di cerimonia, la saggezza e il servizio si muovono di pari passo.

20 dicembre 2018: 10 T’zi, la trasformazione della legge cosmica.

21 dicembre 2018: 11 B’atz’, l’artista del tempo agisce con il mandato dell’autorità della montagna.

22 dicembre 2018: 12 E’, il cammino si eleva dal Cuore della Terra verso il Cuore del Cielo.

23 dicembre 2018: 13 Aj, integrazione del servizio alla comunità estesa di esseri umani, ecosistema, Spirito.

#Tzolkin #Maya #Cholquij #Trecena #Hun #Imix #Imox #Cipactli

24 visualizzazioni

Per quanto possa sembrare superfluo, ci teniamo a specificarlo. Vi ricordiamo che le informazioni qui ritrovate sono di natura generale e a scopo puramente divulgativo. Quindi non vogliono (e non possono!) sostituire in alcun caso il consiglio di un medico, o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari (odontoiatri, infermieri, psicologi, farmacisti, veterinari, fisioterapisti, etc.)

Quando in questo sito viene utilizzato il termine "medicina tradizionale" lo si fa in riferimento a una categoria antropologica ben definita. 

© 2023 by Natural Remedies. Proudly created with Wix.com

  • Instagram Social Icon
  • b-facebook
This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now