• Diego Nicola Dentico

Onda di Hun Ix - 27 maggio 2020



Il primo si chiamava Balam Kitzé, il secondo Balam Aqab, il terzo Majukutaj e il quarto Iki Balam. Questi sono i nomi dei nostri primi padri.

(Popol Vuh)


Il glifo rappresenta le macchie del giaguaro, nahual di Ix e totem della Terra.

Ix è l'energia femminile per eccellenza e le sono associati i muscoli. I giorni Ix sono ottimi per offrire cerimonie alla Grande Madre per “chiedere perdono” dello sfruttamento delle risorse naturali e per tornare, come esseri umani, umilmente, alla natura. La trecena che inizia con Ix è imbevuta di questa energia, che porta anche guarigione, protezione ed è ottima per benedire ogni genere di investigazione e ricerca spirituale e scientifica.


Nel Tonalamatl appare come Ocelotl, questa parola fa riferimento all’omonimo animale, un felino di dimensioni medio-grandi divenuto famoso in occidente grazie a Dalì.

Il simbolismo del giaguaro racchiude in sé due energie apparentemente opposte: il giaguaro è il Sole dell’Inframondo, lo Spirito invisibile che sostenta il visibile, ma allo stesso tempo è il cielo notturno pieno di stelle, la vacuità dell’infinito. In ogni caso è una condensazione del Potere.

Nel Popol Vuh, le quattro coppie primordiali da cui discende tutta l’umanità sono composte dai quattro “uomini giaguaro”: Balm Kitzé e Cahà Palumà, Balam Aqab e Chomja, Majukutaj e Tz’nunyà, Iki Balam e Qaqixjà.

Balam, in Maya yucateco, significa per l’appunto “giaguaro” così come ix nelle lingue quicheane. Curiosamente ix posto davanti a un nome può essere inteso come un vezzeggiativo (es Ixpyacoc, che significa “nonnino”) o può significare “donna”, come nel caso di Ixquic (la Donna-Sangue).

Oltre alla data gregoriana, trovate la data espressa nel Cholq'ij, il giorno e il mese Ab', il Bolon Tiku (Signore della Notte) di riferimento. Le date della "Cuenta larga" (Chol' tun) vanno lette così: Baktun. Katun. Tun. Winal. Kin.


27 maggio 2020: 1 Ix, il ventre della Madre Terra e quello della Madre Cosmo sono uno nel buio che precede la luce. Origine del potere, 17 Sip, G5. 13.0.7.9.14

28 maggio 2020: 2 Tz’ikin, la visione della dualità. Nel gioco della percezione, osservatore e osservato creano la realtà, 18 Sip, G6. 13.0.7.9.15

29 maggio 2020: 3 Ajmaq, afflato di redenzione. Il pensiero e la parola hanno il potere di sanare ,19 Sip G7. 13.0.7.9.16

30 maggio 2020: 4 Noj, la conoscenza e l’ordine, 0 Sotz', G8. 13.0.7.9.17

31 maggio 2020: 5 Tijax, sostegno della guarigione e dell’equilibrio, 1 Sotz', G9. 13.0.7.9.18

1 giugno 2020: 6 Kawoq, ispirazione per la comunità, 2 Sotz', G1. 13.0.7.9.19

2 giugno 2020: 7 Ajpu, è consegnato il potere di portare a compimento la Grande Opera, 3 Sotz', G2. 13.0.7.10.0

3 giugno 2020: 8 Imox, acqua che benedice le quattro direzioni. Beneficio per tutti gli esseri, 3 Sotz', G3. 13.0.7.10.1

4 giugno 2020: 9 Iq', conoscenza dell’infinito attraverso il respiro, 4 Sotz', G4. 13.0.7.10.2

5 giugno 2020: 10 Aq’ab’al, ciò che giudichiamo realtà è poroso come un sogno. L’intuizione trasforma, l’intuizione si trasforma, 5 Sotz', G5. 13.0.7.10.3

6 giugno 2020: 11 K’at, connessione tra tutti gli esseri. La grande autorità della natura si manifesta in ogni singola forma, 6 Sotz', G6 13.0.7.10.4

7 giugno 2020: 12 Kan, l’Aquila si nutre del Serpente. La vita si eleva nello spirito, 7 Sotz', G7 13.0.7.10.5

8 giugno 2020: 13 Kame, energia che tutto trasforma in memoria. Integrazione delle esperienze dei nostri antenati, 8 Sotz', G8 13.0.7.10.1.


#maya #cholqij #trecena #hun #ix #balam #tonalamatl #ocelotl #2020 #sip #sotz #choltun #bolontiku

44 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti