• Diego Nicola Dentico

Onda di Hun Tijax

“Quale sarebbe il nostro premio?” – domandarono i Signori di Xibalbà. “Decidete voi”, risposero Hunajpu e Ixbalamkeej. “Vinceremo solo quattro vasi di fiori. (…) Una jicara di petali rossi, una di petali bianchi, una di petali gialli e una di fiori interi.” (Popol vuh)




Tijax viene associato al tucano e al pesce-spada in quanto connessi all’energia dell’ossidiana con cui gli antichi Maya costruivano coltelli e specchi. Il coltello, la cui sezione è rappresentata nel glifo, è un oggetto di per sé ambiguo in quanto può essere sia il bisturi che aiuta il medico nella guarigione quanto un’arma portatrice di morte. Per questo motivo, i codici associano Tijax alla lingua. La parola può essere allo stesso tempo strumento di cura e di danno. Tijax è un giorno che invita all’equilibrio nelle nostre azioni, alla purificazione e alla guarigione. Tijax, energia dell’ossidiana è sia coltello che specchio e inaugura un buon momento di riflessione e di esplorazione dei temi della salute, dell'intelligenza e della memoria. Le cerimonie e le preghiere che si offrono dei giorni Tijax riguardano la ricerca della pace e l'abbandono delle antiche inimicizie, il "taglio" con le situazioni e le relazioni negative. Sono momenti in cui ci si pulisce con dell'ossidiana da offrire alla Terra o al fiume affinché le energie pesanti si scarichino. Anche se non si tratta di un buon giorno in cui seminare, è un ottimo momento per dare il via a progetti che tutelino il singolo, le comunità e la società intera dai mali dei nostri tempi...



Nel Tonalamatl compare con il nome di Tecpatl, lo specchio. Le due divinità che reggono questa trecena sono Tonatiuh, la coscienza solare e Mictlantecuhtli, il signore della morte.


23 dicembre 2019: 1 Tijax, l’origine della guarigione. 24 dicembre 2019: 2 Kawoq, il sacrificio che porta benessere alla comunità. 25 dicembre 2019: 3 Ajpu, parola che porta compimento. 26 dicembre 2019: 4 Imox, energia che porta organizzazione nelle idee originali. 27 dicembre 2019: 5 Iq', pensiero che sostiene la percezione. 28 dicembre 2019: 6 Aq’ab’al, ispirazione del mondo interiore. 29 dicembre 2019: 7 K’at, il potere delle idee che si moltiplicano. 30 dicembre 2019: 8 Kan, il beneficio portato dalla rivelazione. 31 dicembre 2019: 9 Kame, la maestria della trasformazione. 1 gennaio 2020: 10 Keej, creazione di nuovi equilibri. 2 gennaio 2020: 11 Q’anil, l’autorità che porta a maturazione. 3 gennaio 2020: 12 Toj, l’elevazione del servizio. 4 gennaio 2020: 13 Tz’i, l’integrazione del necessario sviluppo degli eventi.


#tzolkin #maya #cholqij #trecena #hun #tijax #etznab #tonalamatl #tecpatl #2019

39 visualizzazioni

Per quanto possa sembrare superfluo, ci teniamo a specificarlo. Vi ricordiamo che le informazioni qui ritrovate sono di natura generale e a scopo puramente divulgativo. Quindi non vogliono (e non possono!) sostituire in alcun caso il consiglio di un medico, o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari (odontoiatri, infermieri, psicologi, farmacisti, veterinari, fisioterapisti, etc.)

Quando in questo sito viene utilizzato il termine "medicina tradizionale" lo si fa in riferimento a una categoria antropologica ben definita. 

© 2023 by Natural Remedies. Proudly created with Wix.com

  • Instagram Social Icon
  • b-facebook
This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now